"METTA"
["Amore" in lingua Pali, "Maitri" in Sanscrito]
Cantico della Grande Compassione

Metta in lingua pali significa Amore, Compassione, Benevolenza.

Cantare questo cantico predispone la nostra mente alla pratica forse pi¨ importante insegnata dal Buddha: l'amore e la compassione per tutti gli esseri viventi! Cantarlo in lingua originale esprime riconoscenza e gratitudine a tutti coloro che dall'antichitÓ ad oggi hanno tramandato il nobile insegnamento.

 

Aham avero homi
Possa io essere libero dalle contrarietÓ e dai pericoli

abyapajjho homi
Possa io essere  libero dalle sofferenze della mente

anigha homi
Possa io essere  libero dalle sofferenze fisiche

sukhi - attanam pariharami
Possa io prendere cura di me stesso felicemente

Mama matapitu
possano i miei genitori

acariya ca natimitta ca
parenti e amici

sabrahma - carino ca
essere trasportati a seguire il Dharma

avera hontu
essere liberi dalle contrarietÓ e dai pericoli

abyapajjha hontu
essere  libero dalle sofferenze mentali

anigha hontu
essere  libero dalle sofferenze fisiche

sukhi - attanam pariharantu
possano essi prendersi cura di sÚ stessi felicemente.

Imasmim arame sabbe yogino
Possano tutti coloro che ricercano in sÚ stessi

avera hontu
essere liberi da contrarietÓ e pericoli

abyapajjha hontu
essere liberi dalle sofferenze mentali

anigha hontu
essere liberi dalle sofferenze fisiche

sukhi - attanam pariharantu
possano essi prendersi cura di sÚ stessi felicemente

Imasmim arame sabbe bhikkhu
Possa l'insieme di tutti i monaci

samanera ca
dei novizi

upasaka - upasikaya ca
dei discepoli del Dharma

avera hontu
essere liberi da contrarietÓ e pericoli

abyapajjha hontu
essere liberi dalle sofferenze mentali

anigha hontu
essere liberi dalle sofferenze fisiche

sukhi - attanam pariharantu
possano essi prendersi cura di sÚ stessi felicemente

Amhakam catupaccaya - dayaka
Possano coloro che donano i quattro supporti: vestiti,
cibo, medicine ed alloggio

avera hontu
essere liberi da contrarietÓ e pericoli

abyapajjha hontu
essere liberi dalle sofferenze mentali

anigha hontu
essere liberi dalle sofferenze fisiche

sukhi - attanam pariharantu
possano essi prendersi cura di sÚ stessi felicemente

Amhakam arakkha devata
Possano i Deva guardiani

Ismasmim vihare
di questo monastero

Ismasmim avase
di questa dimora

Ismasmim arame
di questo insieme

arakkha devata
Possano i Deva guardiani

avera hontu
essere liberi da contrarietÓ e pericoli

abyapajjha hontu
essere liberi dalle sofferenze mentali

anigha hontu
essere liberi dalle sofferenze fisiche

sukhi - attanam pariharantu
possano essi prendersi cura di sÚ stessi felicemente

Sabbe satta
Possano tutti gli esseri

sabbe pana
tutte le cose che respirano

sabbe bhutta
tutte le creature

sabbe puggala
tutti gli individui

sabbe attabhava - pariyapanna
tutti gli esseri pensanti

sabbe itthoyo
possano tutte le femmine

sabbe purisa
tutti i maschi

sabbe ariya
all noble ones (saints)

sabbe anariya
quelli che devono ancora ottenere l'illuminazione

sabbe deva
tutti i Deva

sabbe manussa
tutti gli umani

sabbe vinipatika
tutti quelli che sono nelle quattro direzioni

avera hontu
essere liberi da contrarietÓ e pericoli

abyapajjha hontu
essere liberi dalle sofferenze mentali

anigha hontu
essere liberi dalle sofferenze fisiche

sukhi - attanam pariharantu
possano essi prendersi cura di sÚ stessi felicemente

Dukkha muccantu
Possano tutti gli esseri diventare liberi dalla sofferenza

Yattha-laddha-sampattito mavigacchantu
Possano tutti i meriti conquistati non essere perduti

Kammassaka
ed essere proprietari del loro proprio Karma

Purathimaya disaya
in direzione est

pacchimaya disaya
in direzione ovest

uttara disaya
in direzione nord

dakkhinaya disaya
in direzione sud

purathimaya anudisaya
in direzione sudest

pacchimaya anudisaya
in direzione nordovest

uttara anudisaya
in direzione nordest

dakkhinaya anudisaya
in direzione sudovest

hetthimaya disaya
verso il basso

uparimaya disaya
e verso l'alto

Sabbe satta
possano tutti gli esseri

sabbe pana
tutte le cose che respirano

sabbe bhutta
tutte le creature

sabbe puggala
tutti gli individui

sabbe attabhava - pariyapanna
tutti gli esseri pensanti

sabbe itthoyo
possano tutte le femmine

sabbe purisa
tutti i maschi

sabbe ariya
tutti gli esseri illuminati

sabbe anariya
quelli che devono ancora ottenere l'illuminazione

sabbe deva
tutti i Devas

sabbe manussa
tutti gli umani

sabbe vinipatika
tutti quelli che sono nelle quattro direzioni

avera hontu
essere liberi da contrarietÓ e pericoli

abyapajjha hontu
essere liberi dalle sofferenze mentali

anigha hontu
essere liberi dalle sofferenze fisiche

sukhi - attanam pariharantu
possano essi prendersi cura di sÚ stessi felicemente

Dukkha muccantu
Possano tutti gli esseri diventare liberi dalla sofferenza

Yattha-laddha-sampattito mavigacchantu
Possano tutti i meriti conquistati non essere perduti

Kammassaka
ed essere proprietari del loro proprio Karma

Uddham yava bhavagga ca
Fino al pi¨ alto piano dell'esistenza

adho yava aviccito
e fin sotto il piano pi¨ basso

samanta cakkavalesu
dell'intero universo

Ye satta pathavicara
Tutti gli esseri che si muovono sulla Terra

abyapajjha nivera ca
essere liberi da contrarietÓ, dai pericoli

nidukkha ca nupaddava
e da sofferenze e insidie fisiche

Uddham yava bhavagga ca
Fino al pi¨ alto piano dell'esistenza

adho yava aviccito
e fin sotto il piano pi¨ basso

samanta cakkavalesu
dell'intero universo

ye satta udakecara
qualsiasi essere che si muove nell'acqua

abyapajjha nivera ca
possa essere libero da sofferenze mentali e pericoli

nidukkha ca nupaddava
e da sofferenze e insidie fisiche

Uddham yava bhavagga ca
Fino al pi¨ alto piano dell'esistenza

adho yava aviccito
e fin sotto il piano pi¨ basso

samanta cakkavalesu
dell'intero universo

ye satta akasecara
qualsiasi essere che si muove nell'aria

abyapajjha nivera ca
possa essere libero da sofferenze mentali e pericoli

nidukkha ca nupaddava
e da sofferenze e insidie fisiche